martedì 12 aprile 2016

IL SINCRETISMO POLITICO RIVOLUZIONARIO DI CASALEGGIO

Credo che uno dei punti centrali dell’ idea rivoluzionaria di Roberto Casaleggio,( di cui,  a volte pure io ho criticato qui alcune scelte di metodo, in merito proprio ai ritardi degli strumenti per una reale  democrazia in rete, ma forse c'erano buone e sagge ragioni  per averla cosi' graduata ) sia quella di aver sognato la realizzazione della democrazia diretta in una società molto più vasta e complessa di quella greca.


Una idea nata, credo,  da una sua riflessione sulla storia, almeno in alcuni contenuti e regole e che mira a cercare di  riproporre oggi la democrazia diretta  collegandola a nuovi strumenti e principi base propri dell'azione politica del    m5s. 

Storicamente,  la democrazia diretta fu già, come è noto, attuata ad Atene nell’età di Clistene e Pericle, nell’Agora, attraverso l’Ecclesia. La novità dell'intuizione di Casaleggio  che ad alcuni potrebbe apparire utopica ( ma che tale a mio parere non è), sta dunque, come detto, nell'adattamento ai tempi moderni, attraverso i nuovi strumenti e potenzialità della rete, ma anche nell'idea di fondere alcuni principi democratici della repubblica romana. con quella greca. 
Non nuovo infatti neppure il tentativo di favorire il processo di consapevolezza e crescita collettiva dei cittadini anche attraverso una azione" pedagogica". Fu tentata dallo stesso Pericle ad Atene senza molto successo.


Ma, con tutto ciò, la intuizione politica di Casaleggio, anche se ancora incompiuta, è e resta geniale per la sua capacità di aver coinvolto in questo sogno che potrebbe realizzarsi davvero, milioni di cittadini Italiani. Una idea supportata da grandi valori come l’onestà e la coerenza, il frutto di una profonda cultura e conoscenza, applicata alla realtà tragica odierna, con quell’intento nobile di provare ad uscire dal degrado politico attuale di ridare speranza , di fornire un servizio per la comunità, che solo i grandi uomini posseggono.

La temporaneità, gratuità e collegialità della carica romani trovano evidenti corrispondenze sia con l’impianto politico del m5s, strutturato in gruppi, sia in alcuni obiettivi cardine che il m5s propone: la drastica diminuzione dei compensi dei parlamentari la rinuncia ai finanziamenti pubblici, candidatura per un massimo di due legislature. Insomma nel principio che la politica non debba servire all'arricchimento personale ma al bene pubblico. Cosa che tutti i partiti proclamano ma che poi è tristemente smentito dai fatti e dai comportamenti.

La stessa realizzazione della democrazia liquida appare come una operazione sincretica di conciliazione, equilibrio e sintesi tra democrazia diretta, delegata e partecipata.

Di sincretismo, o conciliazione, si può parlare anche per quanto riguarda il tentativo di superamento delle ideologie, destra e sinistra, attraverso programmi di sintesi, fondati sulle idee buone di destra centro e sinistra. Naturalmente ci sono altri elementi importanti da valutare quali l’intento moralizzatore un certo ecumenismo di stampo comunitario e le contraddizioni interne tipiche storicamente di ogni movimento politico: rischio di formazione di oligarchie, autoritarismo e frammentazione. Credo che Casaleggio ne fosse ben consapevole e forse non riteneva ancora maturi i tempi per questo passaggio.

I maggiori ostacoli da superare, anche alla luce delle esperienze storiche restano  dunque quello della frammentazione, dell'assemblearismo improduttivo, di conflitti interni ,superabili solo attraverso regole che li sappiano prevenire ,organizzazione e strutturazione intelligente di strumenti e processi   e, come detto, di derive autoritarie o oligarchiche che seguirono alcune fai positive iniziali durante la rivoluzione francese e dei Soviet. 

Se il m5s riuscirà ad affrontare al meglio questo rischio ,allora potremo parlare di una rivoluzione vinta e compiuta. La vera svolta storica epocale. 

Soprattutto si potrà parlare di un grande sogno divenuto progetto e realizzato, non più solo tra le mura di una città in luoghi e tempi limitati.

A quel punto oltre al potenziamento della rete servirà un grande senso etico,grande unità e coerenza, che il m5s ha già mostrato in questi mesi, ma servirà anche un grande progetto, di medio-lungo periodo, di ricostruzione e di nuovo sviluppo per il paese.. 

Servirà soprattutto affrontare e completare insieme , con prudenza e coraggio, il grande sogno del padre fondatore: quello della realizzazione di una compiuta democrazia diretta attraverso nuovi strumenti di rete.Tutte cose di cui da anni tratto dal mio punto di vista su questo blog , quasi interamente dedicato a questo tema fondamentale per il futuro del m5s ma non solo.

Credo che questo sia il miglior modo di onorarne la memoria.

3 commenti:

  1. Una chiave interpretativa interessante, concordo soprattutto sulla contraddizione rilevata di una democrazia diretta tanto decantata ma per ora non ancora realizzata davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nuova versione di Rousseau è un passo in avanti in questa direzione,a mio parere occorre pero' rendere attiva la sezione lex iscritti e come scritto nel mio progetto generale, supportarla con un forum o più forum meglio strutturati e gestiti di quello attuale, che consenta un approfondimento e pre-discussione per la crescita collettiva dei cittadini iscritti.Il passo successivo in prospettiva dovrebbe essere quello di una piattaforma autonoma ma collegata al blog di Grillo dove la base possa autogestirsi ed organoizzarsi meglio( sia a livello locale che nazionale), magari con un blog-giornale di controinformazione fatto dagli stessi iscritti con competenze in scrittura. Ma per ora sarebbe già molto arrivare ad una piena funzionalità( possibilità per gli iscritti di fare e votare proposte programmatiche dal basso) e gestione trasparente e democratica di Rousseau

      Elimina

PER COMMENTARE CLICCA SU COMMENTI

AVVERTENZA
Questo blog è uno spazio libero ma post con insulti personali verso chiunque non verranno tollerati Il gestore del blog non è comunque responsabile del contenuto dei commenti per i quali ognuno si assume interamente la responsabilità di quel che scrive i.
Se incontrate difficoltà di inserimento , postate come anonimo oppure iscrivetevi al nostro forum.