lunedì 12 giugno 2017

AMMINISTRATIVE: VINCE PIZZAROTTI PERDONO I VERTICI PENTASTELLATI

L’indubbio insuccesso  elettorale del M5S, a queste amministrative, è dipesa da un concorso  di cause, interne ed esterne,   che  richiederebbero, a mio avviso,   una profonda analisi autocritica dei vertici, seguita da cambiamenti e una  ristrutturazione interna.

 Come iscritto, mi auguro. dunque, che  si affrontino finalmente i nodi di fondo, da tempo irrisolti evitando di  minimizzare. Non servirebbe e sarebbe deleterio  nascondersi dietro il fatto, pur vero, che nelle amministrative, mancando di candidati forti,  il movimento ha sempre avuto dei problemi. Qui il problema va oltre.

giovedì 8 giugno 2017

M5S: GOVERNARE BENE CON GLI UOMINI GIUSTI NEI POSTI GIUSTI

Non so quando andremo finalmente a votare, ma, riducendo il discorso all’ osso, a mio parere, governare bene significa avere, ben chiaro in mente, un progetto e modello alternativo di Paese, un programma completo in tutti i settori, una squadra preparata e degli economisti validi e alternativi di riferimento, soprattutto un bravo coordinatore che sappia mettere gli uomini competenti giusti al posto giusto.
Tutto questo processo va preparato prima collettivamente, col supporto anche della base e delle idee dell’intelligenza collettiva, attraverso una democrazia diretta ben strutturata, organizzata e democratica nella gestione e negli strumenti.
Mi auguro che il M5S ( e soprattutto i vertici), dopo alcuni errori compiuti, lo abbiano finalmente compreso e siano davvero pronti.
Lacredibilità del movimento ed il bene del Paese dipendono anche da questo, ma dipenderà anche dal fatto di non sprecare le esperienze e competenze fin qui maturate dei parlamentari attuali, rivedendo la regola dei due mandati e ampliandola almeno a tre, vista la fase attuale, soprattutto se passerà la legge elettorale proporzionale.